CATANIA FLAMES - hockey in line
   
MENU
home
team
campionati
guestbook
Per le scuole
Pattinaggio corsa
gallery
video
storia
contatti
SPONSOR
SICILIA'S - Prodotti tipici siciliani

GUESTBOOK

Saio "The GREEN Doctor"

scritto il 15/2/2010 ore 18:38

I suddetti giocatori sono quei tanto famosi ice hockey players che s vedono nel film MIRACLE sulle olimpiadi invernali a Lake Placid.
P.s.Piccola pazzia che potebbe più o meno esser accolta:ma se dopo l'allenamento di martedì prima d farci la doccia facciamo capatina al carnevale vestiti da giocatori?nn sarebbe na figata???sò che ci sono piriti lisci ma posso contare soprattutto su una spalla come CESCKY per cose del genere.CHe FAMO?:D


Saio "The GREEN Doctor"

scritto il 15/2/2010 ore 17:25

Ringranziando il mio carissimo compagno di linea che ha trovato questo articoletto su wikipedia ve lo ripropongo:

La linea KLM (o KLM-Line o ancora GREEN-LINE) è considerata universalmente come "la più forte linea di attacco dell'hockey su ghiaccio europea" di tutto i tempi. Ancora oggi molti campioni della NHL indicano fra i loro idoli i componenti: Vladimir Krutov, Igor Larionov e Sergei Makarov, della nazionale sovietica di hockey su ghiaccio. La loro leggenda nacque durante le Canada Cup degli anni '80, con gli epici scontri con la nazionale canadese.
Nell'Urss c'era la tradizione di individuare "LINEE PARTICOLARMENTE FORTI", e di seguirle nel corso degli anni, facendole diventare proverbiali. Negli anni '40 ci furono Babitsch, Bobrov e Suwalov; negli anni anni cinquanta Alexandrov, Loktev e Elisarov, negli anni anni sessanta Vikulov, Maltzev e Firsov, negli anni settanta Mikhailov, Kharlamov e Petrov. Ma tutti costoro furono quasi cancellati dai ricordi per opera della linea KLM, che dominò la scena dell'hockey sovietico e internazionale nel corso degli anni ottanta.
L'allenatore della nazionale Victor Tikonov scoprì per primo il talentuoso Makarov, eccellente pattinatore e ala sinistra, e lo volle con sé al CSKA Mosca.
Krutov, un'ala destra potente e ben piazzata, fu scoperta da Kharlamov. Krutov si formò al CSKA e divenne un punto fermo della allora squadra dell'armata rossa.
Nato a Voskresensk, Larionov - il futuro centro della linea - fu scoperto da Nikolaj Epstein quando giocava in una squadra locale, il Chimik Voskresensk.
Quando questi tre giocatori fecero il loro ingresso sul palcoscenico dell'hockey mondiale, durante la Canada Cup del 1981 avevano appena 21 (Krutov e Larionov) e 23 (Makarov) anni, ma erano già star affermate. In quel torneo misero a segno 22 punti (11 gol e altrettanti assist) in 7 partite. L'Unione sovietica vinse la coppa, nella finale col Canada battuto 8-1, imponendosi come punto di riferimento per la loro nazionale.
Nella Canada Cup del 1984 la KLM raccolse 18 punti (10+8) in sei partite. Nonostante questo, furono sconfitti in semifinale, ancora una volta contro il Canada (2-3 all'overtime).
Nel 1987, la KLM era ancora una volta al centro di tutto. Erano nel loro momento migliore e sfidarono a distanza la fenomenale linea del Canada Goulet-Gretzky-Lemieux. In 9 incontri la KLM mise a segno qualcosa come 32 punti (15+17).
Tutti e tre vinsero numerosi premi e titoli, tra cui anche due titoli olimpici (a Sarajevo 1984 e Calgary 1988). Ma insieme furono la squadra più forte, soprattutto quando sul ghiaccio a fianco a loro scendevano i due difensori Fetissov e Kassatonov.
Kassatonov ha dichiarato: "Avevamo soltanto una regola: se un avversario caricava in partita anche solo uno di noi, diventava un nemico di tutti".


Claudio The Goalie

scritto il 15/2/2010 ore 16:50

Questa settimana ricominciamo Forza Flames :D


Manu 69

scritto il 13/2/2010 ore 11:59

Serata magnifica ragazzi dentro e fuori dal ghiaccio :D grazie a tutti alla prox ;) qui troverete le foto : http://picasaweb.google.com/home


Manu 69

scritto il 12/2/2010 ore 11:01

Anke se nn giocate venite ...è tanto per stare insieme e poiii nn potete perdervi un uomo ma che dico un portiere che con le mani fa di tutto ^^come rusti iddu nessuno sa fare..fa da canni comu nu zuccheru "Il Grande IVANO" ai ferri ghghghgh :D p.s. azz so na chiavica in dialetto :)


Manu 69

scritto il 12/2/2010 ore 11:00

A vecchiaia :D ahahah arricampati doctor ...questa serata nn si può perdere anche perchè penso sia l ultima..bye


Saio "The GREEN Doctor"

scritto il 12/2/2010 ore 10:21

A VECCHIAIA...io spero di venire.M aggiorno con Manu e poi v faccio sapere.


Giovanni

scritto il 12/2/2010 ore 10:15

Io per stavolta non vengo così non vi faccio sentire inferiori auhahuauhauhauhuhauha. Scherzi a parte: ho il ginocchio a pezzi e comunque non sarei venuto causa impegni. Se si farà altre volte vengo a rompermi l'altro ginocchio :) :) :) divertitevi :)


Ivan

scritto il 12/2/2010 ore 9:54

io vengo ma purtroppo non posso giocare causa dolore al fianco


Il Presidente

scritto il 11/2/2010 ore 19:49

X ki vuol venire a giocare ad Ice Hockey a Taormina, appuntamento Venerdì 12 febbraio alle 19,45 davanti il portone di casa mia, opp. 20,30 circa a Taormina!Fatemi sapere!


 
Cus Verona
15
Draghi Torino
12
Raiders Montebelluna
10
Catania Flames
9
Patt. Sambenedettesi
9
Novi Hockey
7
Lepis Piacenza
7
Libertas Forlì
7
Kings Messina
3
Hockey Napoli
0

 

 

Agozzino Amedeo
6
Sigillo Luca
5
Spadaro Emanuele
4
Ruga Emanuele
4
Musumeci Carlo
2
Malandrino Francesco
1
Cugno Giuseppe
1

 

Messina Ivan
21
media: 5.38 su 50 min.
Genovese Claudio
15
media: 13.64 su 50 min.