CATANIA FLAMES - hockey in line
   
sei il visitatore n. 317828
ci sono n. 1 utenti connessi
MENU
home
team
campionati
guestbook
Per le scuole
Pattinaggio corsa
gallery
video
storia
contatti
NEWS

Ottava Giornata di Campionato - Serie A2

Questo è il grande dubbio che assilla il coach...i risultati fino ad oggi parlavano di una squadra in crescita pronta per fare i punti necessari per la salvezza, tante sconfitte, ma tanta grinta e voglia di fare bene! quindi si è saliti a Mestre pensando di riuscire a fare risultato, forti anche del bellissimo primo tempo giocato contro il cittadella la domenica prima...e invece in campo scende una squadra confusa, senza idee, e che commette gli errori più banali che si possono fare in un campo da hockey.
Praticamente la brutta copia del Catania Flames visto in questo difficilissimo campionato di serie A2, in cui fino ad oggi aveva ben figurato. Sembrava di essere tornati al passato. La partita vede 32 tiri circa per il mestre con 13 gol realizzati, e 20 tiri(o fac simili) in porta da parte dei rossoazzurri con soli 2 gol realizzati (il solito Agozzino Amedeo sempre pronto a buttare il disco dentro e un gol di Emanuele Spadaro).
Poche idee e molta confusione in campo da parte del Catania, e per ogni errore sotto la porta avversaria un gol subito. Nel secondo tempo qualcosina è cambiata, si è usata un po' più la testa, ma non è servito a molto visto il risultato ormai compromesso! La domanda è: Vogliamo essere una buona squadra di serie B o vogliamo dire la nostra in questo campionato di serie A2 ?

Settima Giornata di Campionato - Serie A2

Altra giornata nera per il Catania Flames, e forse quella più dura da digerire. I ragazzi rossoazzurri, coscienti del fatto che il tasso tecnico delle avversarie è sicuramente superiore a quello visto negli anni passati, ci credono e lottano ogni partita e oggi ci hanno creduto per ben 19 minuti.
Infatti il Catania Flames è andata in vantaggio subito con il suo capitano Amedeo Agozzino (#88) ed ha anche raddoppiato con Daniele Di Martino (#20) e fino a lì gran partita dei ragazzi rossoazzurri, ma poi alcuni errori difensivi hanno rimesso in gioco il Cittadella Padova, che è riuscito in poco tempo a ribaltare il risultato, fine primo tempo 2-3. Sicuramente stanno mancando sulle gambe dei giocatori catanesi gli allenamenti non fatti a causa della pioggia, e probabilmente è da imputare a un crollo fisico la sconfitta, anche se complice di questa sono anche le tante occasioni che si sprecano sotto porta...siamo in un campionato in cui chi sbaglia paga, qui l'errore non viene perdonato più volte, infatti bravissimi quelli del cittadella a realizzare 5 dei tanti tiri fatti. La classifica comincia a preoccupare il mister, ma ancora la voglia di lottare dei suoi ragazzi non si è esaurita e si va a Mestre sicuri di riuscire a fare qualcosa di buono.
Nonostante la squadra sia quella con più gol subiti, sono comunque da sottolineare le buone prestazioni del portiere Ivan Messina (#06) che con le sue parate ogni partita limita i danni.

Sesta Giornata di Campionato - Serie A2

Ennesima trasferta lunga e difficile per il Catania Flames, ma il gruppo cresce e i risultati diventano sempre più interessanti. E per ben 2 volte i ragazzi rossoazzurri sognano in quel di Padova. Minuti veramente emozionanti i primi 13 del primo tempo, in cui il risultato rimane sullo zero a zero con occasioni da ambedue le parti...e che occasioni, il Catnia si ritrova a giocare anche un bellissimo power play in 4 contro 2, ma gli attaccanti non riescono contro un buon portere che nega più volte il gol. Purtroppo il numero esiguo dei giocatori della squadra catanese non permette un buon recupero delle forze e del fiato, ecco allora che si ha un normale crollo fisico che porta il Padova in pochissimo tempo sul 4 a zero...ma nel secondo tempo si materializza per altri 10 minuti un bellissimo sogno, infatti non si sa come i ragazzi rossoazzurri escono una grinta e una resistenza che non sembrava potessero esistere dopo la notte di viaggio in pullman e dopo il buon primo tempo, e quindi ecco accorciare le distanze con doppietta del solito opportunista Carone Filippo, che torna in partita dopo 2 anni di assenza dai campi di hockey,e un gol del Capitano Agozzino Amedeo...e lì i ragazzi ci credono sul 6-3 in un possibile recupero, ma le gambe si cominciano a fare pesanti e chi esce per riposarsi rischia anche lo svenimento e così si materialòizza invece l'ennesima sconfitta per 9 a 3 ma che stavolta ha un sapore diverso, accende una speranza nel coach e nei ragazzi, perchè la partita si è combattuta alla pari.
Grandi Debutti nella squadra del Catania, infatti il coach ha avuto modo di apprezzare la grinta e la voglia di far bene del nuovo tesserato Spadaro Corrado e della già giocatrice della femminile Tiziana Greco, che per altro ha chiuso la sua prestazione non prendendo gol nella sua linea. Bravi a tutti!

Cus Verona
15
Draghi Torino
12
Raiders Montebelluna
10
Catania Flames
9
Patt. Sambenedettesi
9
Novi Hockey
7
Lepis Piacenza
7
Libertas Forlì
7
Kings Messina
3
Hockey Napoli
0

 

 

Agozzino Amedeo
6
Sigillo Luca
5
Spadaro Emanuele
4
Ruga Emanuele
4
Musumeci Carlo
2
Malandrino Francesco
1
Cugno Giuseppe
1

 

Messina Ivan
21
media: 5.38 su 50 min.
Genovese Claudio
15
media: 13.64 su 50 min.

 

 

 

media:
Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.cataniaflames.com/home/index.php on line 255
0.00 su 50 min.