CATANIA FLAMES - hockey in line
   
sei il visitatore n. 312986
ci sono n. 1 utenti connessi
MENU
home
team
campionati
guestbook
Per le scuole
Pattinaggio corsa
gallery
video
storia
contatti
NEWS

7° Giornata di ritorno Serie A2 - Hockey in line

Catania Flames - Draghi Torino
ultima partita in casa, doveva essere la partita da vincere per salutare al meglio questo campionato con i nostri innumerevoli tifosi, così non è stato ma le emozioni in campo sono state tantissime e di certo il pubblico ha visto una gran bella partita, combattutissima fino alla fine, ne sono dimostrazione le 7 persone in panca puniti negli ultimi 3 minuti di gara(mai cattiveria, ma tanta grinta).
Le squadre si affrontano a viso aperto fin dall'inizio, purtroppo il risultato del primo tempo è tutto a favore del Torino 0-4, ma solo perchè il Torino riesce a realizzare tutte le occasioni limpide avute sotto rete, mentre il Catania Flames, lo sappiamo benissimo stenta molto sottoporta (serve un attaccante vero che sappia buttare quel PUCK dentro in ogni situazione) infatti non sono mancate le occasioni limpide nemmeno per i rossoazzurri, ma la traversa o il portiere hanno sempre impedito al Catania di andare in rete nel primo tempo.
Il secondo tempo, bello come il primo a livello di gioco, buona la posizione tenuta in campo dai catanesi chiusi sempre a box e pronti a ripartire alla grande ed ecco che sul referto si legge un bel 4-4 che lascia soddisfatti sia i coach che i ragazzi in campo.
Nota ancora più positiva le reti che non sono state realizzate dai cosiddetti soliti del gol, ma vanno a rete 3 nuovi del gol:

26'43 Litrico Andrea (#91)
38'50 Musumeci Carlo (#16)
44'48 Bellino Giovanni (#18)
46'57 Urzì Rosario (#33)

Adesso si va a Roma per l'ultima di campionato per giocare contro la ormai promossa in A1 Latina, sperando di fare anche in trasferta una buona prestazione che possa così considerarsi l'inizio di una grande avventura, considerato che per la prima volta dopo 10 anni di Catania Flames in campo si vede una squadra e non singoli atleti che spingono avanti la squadra.

6° Giornata di ritorno Serie A2 - Hockey in line

Raiders Montebelluna - Catania Flames
praticamente davide contro golia per il numero di giocatori presenti in campo...15 atleti loro contro i nostri 7...il risultato finale parla ovviamente di un massacro e così in effetti è stato, però il massacro si è concretizzato solo alla fine del primo tempo, infatti fino a 3 minuti dalla fine le forze in campo e i gol erano molto equilibrati con grandissima sorpresa del pubblico presente e dei giocatori di casa. La squadra rossoazzurra comincia a mettere in pratica quanto il nuovo coach sta cercando di insegnare in pochissimo tempo, e infatti si è vista una buona posizione difensiva con ripartenze alle volte gradevoli, cosa che invece è sempre mancata a questa squadra che fino a poco tempo fa squadra non era soprattutto nella realizzazione dei gol che spesso avveniva con azioni solitarie...e invece dei 4 gol del Catania solo uno è stato realizzato in solitaria, quello del ritorno al Gol della #7 Guglielmino V. che si invola sulla fascia destra, e incredula riesce ad avvicinarsi alla porta avversaria senza l'intralcio di difensori avversari, forse perchè troppo impegnati in quel caso a marcare l'uomo sotto porta e allora la #7 tira sul palo più lontano con un accompagnato e realizza.
Invece gli altri gol, assist di Agozzino per il #16 Musumeci C. che viene pescato in attacco assolutamente libero, punta il portiere e insacca con un tiro di polso, a seguire in power play tiro-assist di Messina che trova sulla sua traiettoria il capitano #88 Agozzino A. che prima colpisce col piede e poi con la spatola insacca a porta vuota e infine grandissima azione di Spadaro che come la Guglielmino si invola sulla fascia destra arriva quasi sulla linea di fondo e di rovescio serve un gran disco al prontissimo #18 Bellino G. che al volo devia il disco dentro realizzando così la sua prima rete in rossoazzurro.
E' inutile dirlo che nel secondo tempo in campo, per lunghi tratti, i rossoazzurri hanno quasi giocato al torello, troppo pochi per resistere e troppo fresche e veloci le 3 linee del Montebelluna, a questo aggiungiamo i 2+10 minuti presi da Musumeci e la frittata è fatta.

4° e 5° Giornata di ritorno Serie A2 - Hockey in line

La quarta e quinta giornata vedono il Catania Flames perdere 5 a 0 col sanbenedetto e 7 a 0 con la capolista empoli, sembrano 2 risultati deludenti, invece sono la dimostrazione di un lavoro da parte del nuovo coach che da i suoi frutti, magari la squadra al momento non segna ma finalmente in campo si comincia a capire qualcosa e a tenere una buona posizione difensiva!
Non si vedono più schegge impazzite che si propongono in azioni personali alle volte improbabili...c'è molto da lavorare, ma il coach sembra avere le idee chiare e i ragazzi sembrano trovare i giusti stimoli, chissà che Catania Flames vedremo l'anno prossimo. Intanto i ragazzi useranno queste ultime partite come allenamento per provare e riprovare quanto di nuovo stanno imparando e se ci scappa qualche bel risutato ben venga per il morale.

Cus Verona
15
Draghi Torino
12
Raiders Montebelluna
10
Catania Flames
9
Patt. Sambenedettesi
9
Novi Hockey
7
Lepis Piacenza
7
Libertas Forlì
7
Kings Messina
3
Hockey Napoli
0

 

 

Agozzino Amedeo
6
Sigillo Luca
5
Spadaro Emanuele
4
Ruga Emanuele
4
Musumeci Carlo
2
Malandrino Francesco
1
Cugno Giuseppe
1

 

Messina Ivan
21
media: 5.38 su 50 min.
Genovese Claudio
15
media: 13.64 su 50 min.

 

 

 

media:
Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.cataniaflames.com/home/index.php on line 255
0.00 su 50 min.