CATANIA FLAMES - hockey in line
   
sei il visitatore n. 312986
ci sono n. 1 utenti connessi
MENU
home
team
campionati
guestbook
Per le scuole
Pattinaggio corsa
gallery
video
storia
contatti
NEWS

3° Giornata di ritorno Serie A2 - Hockey in line

Gran bella partita Domenica a Treviso...in campo i rinoceronti contro gli elefanti che hanno dato vita a una sfida bellissima e all'insegna di tanti gol!
Purtroppo ennesima sconfitta per il Catania che imposta la partita in modo impeccabile, sbagliando solo 9 minuti su 50 che comunque risultano fatali per i rossoazzurri...9 minuti a cavallo tra il primo e il secondo tempo di buio totale che porta il risultato dal 3-2 per il Catania all'8-3 per il Treviso!
A questo punto sembra tutto finito e invece il Catania si risveglia e torna all'inseguimento e così si susseguono tantissime azioni, tanti ribaltamenti di fronte e tanti gol che esaltano il pubblico, fioccano le triplette e le doppiette da ambedue le parti per il Catania vanno a segno 3 volte il #90 Messina A., 2 volte il #88 Agozzino A. e il #16 Musumeci C.
Grande prova di tutta la squadra che segue per filo e per segno le indicazioni del coach, un primo tempo in attesa nella propria metà campo, disco lungo e pattinare e un secondo tempo all'insegna del pressing, peccato per quei 9 minuti che hanno compromesso il risultato finale.
Ormai i rossoazzurri non hanno più niente da chiedere a questo campionato, ma la voglia di fare bene e di fare un buon risultato è tanta per cui subito sotto e andiamo avanti coscienti del fatto che il progetto Catania Flames in serie A1 è solo all'inizio ed è destinato a crescere in maniera esponenziale se le amministrazioni locali si svegliano!

2° Giornata di ritorno Serie A2 - Hockey in line

Come qualcuno ha commentato su Facebook

Putroppo un'altra partita da archiviare sotto la voce "a tanto così"

ed è proprio questo che lascia l'amaro in casa rossoazzurra, più volte quest'anno la squadra è arrivata a un passo dalla vittoria e quasi sempre ha buttato via una grande occasione negli ultimi minuti.

A cosa sia da attribuire quest'ennesima sconfitta a 3 minuti dalla fine quando il risultato era di 4-3 per il Catania, non si sa bene...qualcuno dice colpa del coach, qualcuno dà le colpe ad una prima linea troppo stanca per gli ultimi minuti di partita, qualcuno dà la colpa al portiere, qualcuno all'arbitro, ma la verità forse è da ricercare su google come ha fatto il sottoscritto inserendo la parola:
sinonimo di grinta...vi risparmio tempo...risultato:
Grinta: fig. determinazione, decisione, fermezza, risolutezza, forza, aggressività, energia, carica, spinta, slancio etc etc.
questo è ciò che forse ci è mancato nel secondo tempo di catania - arezzo e in tutte le altre partite che abbiamo perso in questa stagione.
Siamo cresciuti e questo è innegabile, ma purtroppo quando si fanno sacrifici durante l'anno non basta partecipare, bisogna anche vincere e soprattutto VOLER vincere.
Dopo questo messaggio rivolto ai rozzoazzurri, passiamo all'analisi della partita:
Superiorità del Catania nel primo tempo, anche se banali errori tengono a pochissima distanza l'arezzo, i gol di Agozzino (doppietta) e di Messina A.(doppietta) per il Catania.
Tutti si apettano un gran secondo tempo e invece il risultato rimane bloccato sul 4 a 3 fino a 3 minnuti dalla fine, tante le occasioni sprecate sotto porta dai nostri attaccanti, e non si può pensare di vincere una partita senza fare gol, come non si può pensare di avere dietro un portiere impeccabile che possa difendere a oltranza la porta rossoazzurra...e così si concretizza quello che forse i rossoazzurri covano già dentro quando si avvicinano i 5 minuti finali...è come se ognuno sapesse già che il Catania non può vincere...questa si chiama MENTALITA' che può essere vincente o perdente...e nessuno te la può insegnare...la si impara da soli giorno per giorno e in ogni campo della vita...e proprio forse a causa di una mentalità non proprio vincente i rossoazzurri riescono a perdere quest'ennesima partita che poteva dare qualche speranza di raggiungere posizioni migliori in classifica! Il campionato non è ancora finito e il treviso non è lontanissimo, diamo ALMENO UN SENSO A QUESTO CAMPIONATO!!!

1° Giornata di ritorno Serie A2 - Hockey in line

Anche il ritorno inizia male per il Catania Flames, dopo la partita della domenica precedente che vedeva sempre il forlì contro il Catania però in casa del Catania (recupero partita non disputata a inizio campionato), ci eravamo illusi che la partita a Forlì poteva essere quella del rilancio dei rossoazzurri, ma così non è stato, infatti il Forlì forte del suo campo di casa che è più grande della maggior parte dei campi di hockey esistenti in Italia, domina la partita e la stravince con un sonoro 11-4.
Il Catania dal canto suo fa vedere qualcosa di carino in campo, ma mai c'è stata la minima possibiltà di salvare il risultato e la faccia.
Come ormai è tradizione vanno citati coloro che sono andati in rete:
il #73 Casini C.
il #05 Spadaro E.
il #90 Messina A.
il #88 Agozzino A.

Cus Verona
15
Draghi Torino
12
Raiders Montebelluna
10
Catania Flames
9
Patt. Sambenedettesi
9
Novi Hockey
7
Lepis Piacenza
7
Libertas Forlì
7
Kings Messina
3
Hockey Napoli
0

 

 

Agozzino Amedeo
6
Sigillo Luca
5
Spadaro Emanuele
4
Ruga Emanuele
4
Musumeci Carlo
2
Malandrino Francesco
1
Cugno Giuseppe
1

 

Messina Ivan
21
media: 5.38 su 50 min.
Genovese Claudio
15
media: 13.64 su 50 min.

 

 

 

media:
Warning: Division by zero in /web/htdocs/www.cataniaflames.com/home/index.php on line 255
0.00 su 50 min.